NEWS - AFeF Associazioni Feline Federate

Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS

Rendiamo pubbliche, per dovere di informazione, le circolari che abbiamo ricevuto in questi giorni dal MIPAAF.
Questa è la posizione dello Stato Italiano rispetto ai gatti nati in Italia, alla legittimità dei documenti che li accompagnano e soprattutto su quali siano le uniche Associazioni preposte per Legge a rilasciare pedigree (D.Lvo n. 529 del 30 dicembre 1992 e D.M. 26 luglio 1994).
Auspichiamo che questo aggiornamento serva definitivamente a far cessare interpretazioni non conformi alla realtà sulla validità di certificati emessi da associazioni non autorizzate alla gestione di un Libro Origini dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e quindi dallo Stato Italiano.

Come sempre a Vostra disposizione, nel rispetto del principio di trasparenza.

Cliccate sulle immagini per visualizzare il documento in pdf oppure cliccate i link sottostanti
Prot. 2018_0009222 - Prot. 2018_0023390

COMUNICATO


A fronte delle vicende intercorse tra le Associazioni Auotrizzate dal MIPAAF alla gestione del Libro Genealogico negli ultimi mesi, a seguito dei diversi comunicati congiunti a firma di TUTTI e 3 i Presidenti, dei vari sproloqui intercorsi sul FB e, da ultimo,  a fronte del comunicato unilaterale comparso nei giorni scorsi sul sito dell'ANFI, riteniamo necessario precisare quanto segue.

Solo alcuni cenni storici per farVi comprendere meglio:

per anni (sin dal loro riconoscimento ministeriale al 2014 e anche dopo) l’ANFI ha dettato monopolio, facendo “terrorismo” anche mediatico proibendo ai propri soci di partecipare ad esposizioni feline non FIFE, attraverso lettere di richiamo e minacciando l’espulsione.

Ricordiamo che la legge italiana sancisce che non esiste un monopolio e che TUTTE le associazioni (a qualsiasi circuito esse appartengono) avendo i requisiti richiesti, possono richiedere l’autorizzazione a detenere un Libro Origini.

Se la legge dice che tutte le associazioni possono richiedere l’autorizzazione per detenere un libro genealogico e per poter emettere pedigree, va da sè che le associazioni che NON HANNO QUESTA AUTORIZZAZIONE SONO ILLEGALI. Le stesse NON possono emettere pedigree, e chi vende un gatto con un certificato da esse emesso è PENALEMENTE perseguibile e sanzionabile con ammende molto onerose.  Inoltre queste stesse associazioni si ostinano a voler effettuare delle esposizioni definendoli show con gatti di razza, non avendo l’autorizzazione a farle. Ricordiamo che solo un’associazione autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, può organizzare un’expo denominata “Manifestazione Ufficiale del Libro Genealogico del Gatto di Razza”, e che un gatto è considerato di razza, solo se in possesso di un certificato o pedigree emesso da un’associazione autorizzata dal MIPAAF.

Non ci sono mai stati grandi accordi tra le associazioni WCF italiane, è ormai storia il fallimento di un tentativo ( promosso dal WCF stesso) di una unione di associazioni denominato “WCF Italia”.  

Dunque l’AFeF ha iniziato il suo percorso da sola. In ottemperanza delle leggi si è fermata (e anche questo la dice lunga sulla correttezza e trasparenza di AFeF e del suo Direttivo) in attesa del riconoscimento e a far data  ottobre 2012  NON ha più emesso pedigree e NON ha più organizzato esposizioni.

In data  17 dicembre 2014 ha ottenuto l’autorizzazione ministeriale ed ha dunque ripreso le sue attività.

Ma gli stessi che ora gridano per l’apertura totale nella salvaguardia delle linee di sangue, all’epoca hanno speso decine e decine di migliaia di euro per fare ben 3 cause contro il Ministero e contro l’AFeF ed ENFI (forse qualche cosa stride un po’) ottenendo si, per un vizio di forma, l’annullamento del nostro primo decreto autorizzativo, ma perdendo clamorosamente  nel fatto che il TAR nella sentenza sancisce l’ammissibilità di una pluralità di Libri Genealogici.

Vogliamo a questo punto riportare un passo della stessa sentenza:

“ Resta in potere-dovere dell’amministrazione rideterminarsi sulla istanza di riconoscimento dell’AFeF alla luce di quanto statuito nella presente sentenza, ….. e valutando nel contradditorio procedimentale con ANFI, l’esistenza delle condizioni cui la normativa comunitaria e nazionale subordina la concedibilità del riconoscimento. “

Anche questo fa parte ormai della storia felina italiana, AFeF in ottobre 2016, ha ridepositato domanda di riconoscimento ( bloccando nuovamente tutte le attività) e in un tempo record ( in questo il Ministero si è dimostrato enormemente collaborativo, del resto il vizio di forma del nostro primo decreto , non era certo imputabile ad AFeF)  in data 25 gennaio 2017  ha ottenuto il suo secondo riconoscimento.

Dopo questa, dovuta cronologia storica, è il momento di essere più tecnici:

1) La sentenza del TAR  3277/2016, tanto citata e "reinterpretata" e il cui numero corretto è N. 09536/2016 REG.PROV.COLL. N. 03277/2015 REG.RIC. recita: "le autorità dello Stato membro interessato potranno non riconoscere una nuova organizzazione o associazione di allevatori, solo qualora essa metta in pericolo la conservazione della razza o comprometta il programma zootecnico di un'organizzazione o associazione esistente".

Solo una forzatura può leggere in questa sentenza l'obbligo per le associazioni riconosciute successivamente, di sottostare, ai dettami, quali essi siano, dell'associazione riconosciuta per prima.

Le associazioni autorizzate dal MIPAAF hanno cioè pari dignità di fronte allo Stato, non c'è una associazione di serie A e una di serie B e così via.

LE Norme Tecniche vengono quindi armonizzate in un'ottica di coerenza sui soli principi fondamentali del Libro autorizzato.

2) Dopo una prima riunione interassociativa tenutasi a Bologna il 16 settembre 2017 per confrontarsi sulle idee di base relative all'armonizzazione, come espressamente richiesto dal MIPAAF, le tre associazioni autorizzate si sono successivamente ritrovate a Roma , su convocazione del MIPAAF, una prima volta il 20 marzo 2018 e alla presenza di ben quattro Ministeriali, uno dei quali ha gestito , sin dall'inizio, la stesura simultanea del verbale.

Una prima minuta è stata sottoscritta dai Presidenti delle tre associazioni, a questa è seguito un comunicato congiunto (cartaceo manoscritto a firma dei 3 presidenti), e il verbale inviato dal MIPAAF.

Successivamente l'Anfi, ritornando sui suoi passi ha richiesto ulteriori modifiche, costringendo il MIPAAF ad una nuova convocazione delle tre Associazini ad aprile , sempre presso il MIPAAF e sempre alla presenza dei Ministeriali verbalizzanti. E' seguito un secondo verbale , identico nella sostanza, con il solo slittamento, per ragioni di tempistica, della data di "chiusura" dei libri. A seguire sono giunte le linee guida del MIPAAF , a firma del Direttore generale , con protocollo MIPAAF.

3) Nel frattempo, è cosa risaputa da tutti, ma forse non dal MIPAAF,  l'ANFI è stata minacciata di venire estromessa dalla FIFe, in quanto le norme FIFe OBBLIGANO l'ANFI alla  trascrizione o registrazione di pedigree fife, pur emessi in difformità della legge nazionale italiana (gatti nati in Italia, registrati in club FIFe esteri non autorizzati ad operare in Italia).

A questo punto, in difformità dalle Linee Guida , che avevano valore immediatamente attuativo, l'ANFI ha continuato a ripetere, in diverse sedi, che avrebbe continuato a trascrivere tali pedigree Fife. Sono seguite una serie di richieste di chiarimenti al MIPAAF sia da parte delle altre due associazioni autorizzate, che da parte di privati; il che ha portato ad un'ulteriore riunione a ridosso della scadenza del 15 giugno 2018, dalla quale sono fuoriuscite delle nuove linee guida, senza alcun verbale firmato dalle parti.

L'ANFI ritiene che i pedigree Fife, pur emessi in maniera illegale per lo Stato italiano, siano, nei fatti, assimilabili a quelli autorizzati dal MIPAAF, chiedendo per loro un trattamento preferenziale rispetto ad altri "pedigree" illegali!

4) E' stata  L'AFeF che, con il primo ricorso al TAR, ha di fatto "spezzato" il monopolio FIFe vigente in Italia e, ora, non vuole assolutamente "favorire delle rendite di posizione", ma tutelare gli utenti di TUTTI i Libri autorizzati, che stanno da anni richiedendo i pedigree dei propri gatti, secondo la normativa ITALIANA, che, per quel che ci riguarda, è ben aldisopra delle normative di un circuito felino sovranazionale, se pur importante come quello FIFe. Che il MIPAAF si presti ad accondiscendere alle pretese di adeguamento delle norme italiane a quelle fife, per evitare che l'ANFI venga estromessa dalla FIFe stessa,  ci pare assolutamente inaccettabile!

5) Esiste una normativa ben precisa che distingue tra pedigree legali e Certificati illegali, sanzionabili secondo la legge italiana. Una prima proposta di chiusura era già stata approvata dal MIPAAF con le prime nostre Norme tecniche, poi decadute. Continuare a trascrivere documenti illegali, oggi che le associazioni autorizzate sono tre, una legata al circuito FIFe, una legata al circuito WCF ed una indipendente, non è una banale  differenza associativa, ma significa avvallare un comportamento contrario alla LEGALITA' e, in ultima analisi, proprio al benessere e alla selezione del gatto di razza, perchè le associazioni non autorizzate operano aldifuori delle regole stabilite, anche in questo campo, dai decreti di autorizzazione ai quali soggiaciono le associazioni autorizzate.

Del resto in Francia il LOOF ha iniziato ad operare senza se e senza ma e, allo stato attuale, emette quasi 50.000 pedigree all'anno, e i gatti con pedigree non autorizzato non hanno diritto di chiamarsi gatti di razza nemmeno sugli annunci economici, non possono essere venduti come tali e nemmeno partecipare alle esposizioni!

Sempre il LOOF non accetta "pedigree" italiani non autorizzati!! Mente noi siamo ancora qui a discutere se trascriverli o meno!!

6) E' di questi giorni la sentenza del Consiglio di Stato francese che ha rigettato il ricorso del  club Fife francese che pretendeva di imporre le regole FIFe ad uno stato sovrano, la Francia appunto.

7) Le remore di ANFI si riferiscono solamente al perché la FIFE (non riconoscendo la supremazia dello Stato italiano, come superiore allo statuto FIFE) ha minacciato di espellerla dalla stessa FIFE nel caso avesse ottemperato alla legge italiana. La stessa persona che ora cerca di farsi passare per il "buono di turno" ha addirittura proposto di denunciare gli allevatori che registreranno i soggetti presso le Associazioni autorizzate. In poche parole: prima ti registro il gatto, prendo i tuoi soldi, poi ti denuncio presso le autorità competenti.

Proposta che l'AFeF ha ovviamente , immediatamente rigettato!

8) A tutela di TUTTI gli allevatori che hanno operato nella legalità e che vogliono continuare a farlo, AFeF ha intenzione di ricorrere alle vie legali ,  in base alle chiare disposizioni forniteci dalle nostre leggi italiane e per questo ha dato mandato ai propri avvocati per le valutazioni del caso.

9) Tutti i documenti (verbali, linee guida, etc) sono visionabili presso la nostra Sede.


PROSSIMA ESPOSIZIONE


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
RUBIERA (RE)
29 - 30 SETTEMBRE 2018



CLICCA SULLA LOCANDINA PER
VISUALIZZARE IL CALENDARIO EXPO

INFORMATIVA POLICY

Cliccando qui è possibile visionare l'informativa resa ai sensi dell'art.13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di trattamento dei dati personali" a coloro che interagiscono con i servizi web, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo www.afefonline.it, corrispondente alla pagine iniziale del sito ufficiale delle Associazioni Feline Federate.

 

COMUNICATO CONGIUNTO


Egregi utilizzatori  dei Libri Genealogici del Gatto di Razza autorizzati dal MIPAAF
In ottemperanza alla normativa vigente relativa alla regolamentazione dell’attività dei Libri genealogici e della commercializzazione dei Gatti di Razza le sottoscritte Associazioni Riconosciute  comunicano quanto segue:
Nella riunione Inter associativa del 10.04.2018 svoltasi a Roma presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali MIPAAF,  le Associazioni presenti, a larga maggioranza e con il bene placito del Ministero, hanno accettato e deciso  di far slittare il termine per la chiusura delle registrazioni sui propri database, di certificati provenienti da Associazioni che non detengono un libro Origini autorizzato dal MIPAAF, per i soggetti nati in Italia dopo il 15.06.2018 anziché dopo il 30.04.2018.
E’ sembrato doveroso spostare la data iniziale per facilitare il passaggio e le registrazioni dei soggetti nati prima di tale data, verso Associazioni autorizzate alla tenuta del Libro Origini, per permettere a tutti di avere il tempo necessario per svolgere tale passaggio senza renderlo, nel contempo, troppo oneroso dovendo adottare una data troppo ravvicinata nel tempo.
Sono state sancite le seguenti modifiche all’attività di registrazione e successiva emissione dei Certificati Genealogici ufficiali:

• VIENE ABROGATO, A MENO DI EVENTUALI CONTENZIOSI, IL TEST DI PATERNITÀ PER TUTTE LE CASISTICHE.
• IL  CCS VIENE  ABROGATO PER MUTUO RICONOSCIMENTO  SU TUTTI I SOGGETTI NATI IN ITALIA PROVENIENTI DA  ASSOCIAZIONI  AUTORIZZATE DAL MIPAAF. (LIBRI GENEALOGICI)
• IL CCS VIENE ABROGATO PER I GATTI NATI O REGISTRATI ALL'ESTERO CON STANDARD FIFE (STANDARD COMUNE) SIA NEL CASO DI ASSOCIAZIONI  RICONOSCIUTE CHE NON RICONOSCIUTE DALLO STATO MEMBRO UE.
• IL CCS VIENE ABROGATO PER I  GATTI NATI ALL' ESTERO CON STANDARD WCF (STANDARD COMUNE) SIA NEL CASO DI ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE CHE NON  RICONOSCIUTE DALLO STATO MEMBRO UE
•  IL CCS VIENE ABROGATO PER I GATTI NATI ALL'ESTERO CON STANDARD FIFE CHE VOGLIONO ESSERE REGISTRATI IN AMBITO WCF (RIMANE NELLA SEZIONE RELATIVA ALLA FIFE )
• IL CCS VIENE ABROGATO  PER I GATTI NATI ALL'ESTERO CON STANDARD WCF CHE  VOGLIONO ESSERE REGISTRATI IN AMBITO FIFE (RIMANE NELLA SEZIONE RELATIVA AL WCF )
• IL CCS VIENE MANTENUTO PER I SOGGETTI NATI ALL'ESTERO CON STANDARD CFA - TICA E ALTRI.  IL CCS È RITENUTO NECESSARIO  IN QUANTO NON VI SONO STANDARD DEPOSITATI. RESTA QUINDI INDISPENSABILE LA VALUTATAZIONE DI CONFORMITA' AGLI STANDARD DEPOSITATI DA PARTE DELLE  ASSOCIAZIONI CHE DETENGONO I RISPETTIVI LIBRI.  
          
CCS RELATIVO A GATTI NATI IN ITALIA (indipendentemente dalla provenienza nazionale o meno del pedigree), E PROVENIENTI DA ASSOCIAZIONI CHE NON DETENGONO LIBRI AUTORIZZATI DAL MIPAAF :
PARCO FELINOTECNICO IN VITA AL 15 GIUGNO 2018:
POSSIBILITA’ D’ISCRIZIONE AD UN LG RICONOSCIUTO SENZA CCS LADDOVE LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE SIA PRESENTATA ENTRO IL 16 DI AGOSTO 2018 A UN’ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA  DAL MIPAAF
A FAR DATA DAL 17 AGOSTO 2018 SARA’ INVECE NECESSARIO, PER L’ISCRIZIONE AD UN LIBRO RICONOSCIUTO, IL CCS SENZA  IL TEST PARENTALE
SOGGETTI NATI IN ITALIA DOPO IL 15 GIUGNO 2018 REGISTRATI IN UN’ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA DAL MIPAAF SI ESCLUDE A  MAGGIORANZA L’ACCESSO A UN LIBRO GENEALOGICO RICONOSCIUTO  COME GIA’ATTUATO DAL LOOF  

Tale comunicazione, pervenuta dal Ministero in data 20 aprile 2018 è da ritenersi immediatamente attuativa.
Cordialità

              ANFI                               AFeF                            ENFI


 


 

03.03.2017

Abbiamo il piacere di comunicarVi che è stato istituito il

"TROFEO BIANCALUNA"

che premierà il primo classificato di ogni speciale (rassegna) di razza.

Tutti coloro che si saranno classificati al primo posto nelle speciali (rassegne) del 2017
si confronteranno per la finalissima nella prima esposizione AFeF 2018
per il titolo di Miglior Gatto delle Speciali di Razza.

Il concorso è aperto a tutti (soci e non soci)!



 

26.01.2017

In data 26 Gennaio 2017, protocollo n° 0002808, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali
DECRETA
che è autorizzata l'istituzione presso l' AFeF, Associazioni Feline Federate, del Libro Genealogico del gatto di razza.

Clicca sull'immagine per visualizzare la pagina dei Decreti Ministeriali



 

02.01.2017

Ecco finito il 2016 !!! E già pronti per il nuovo anno, ... ma ora dobbiamo "tirare le somme" del Campionato Nazionale AFeF.

Vi ricordiamo che non vi si accede automaticamente, ma per poter partecipare al campionato dovete:


1) prendere visione del regolamento (presente sul nostro sito http://www.afefonline.it/campionato-nazionale.html)
2) compilare tutta la documentazione necessaria, (i moduli li trovate sul sito http://www.afefonline.it/campionato-nazionale.html)
3) scannerizzarla ed inviarla a campionato@afefonline.it
4) entro e non oltre il 31 gennaio 2017 (solo per quest'anno il termine del 15 gennaio è stato procrastinato al 31).

Cogliamo l'occasione per ricordarVi che sempre il 31 gennaio scade anche il termine per rinnovare la Vostra quota associativa annuale (l'importo è sempre lo stesso come negli anni precedenti - pari ad Euro 30,00)

Ovviamente potete partecipare sia come Allevamento, sia con ogni singolo gatto.
Saranno premiati:

i 10 migliori gatti integri
i 5 migliori gatti neutri
il miglior gatto di ogni razza
i 3 migliori gatti di casa

i primi 10 Allevamenti
il miglior Allevamento di ogni razza

Successivamente Vi sarà segnalato il giorno e il luogo per la premiazione.

Che dunque vinca il migliore!

 

13.12.2016

Amici e Soci Carissimi,

l'anno 2016 è stato un anno davvero impegnativo e senza l'appoggio di tutti Voi sarebbe stato ancora più duro!

Ma la tenacia e la voglia di vedere riconosciuti i nostri diritti ci hanno sostenuto in questo lungo percorso.
I mesi di dicembre 2016 e gennaio 2017 sono e saranno veramente epici. La concretizzazione di tutti i nostri sforzi.

Ed è per questo che Vi vogliamo tutti con noi per il nuovo anno, come Grandi Soci di una Grande Associazione.

Chi lo desidera può riconfermare la Sua appartenenza alla grande famiglia AFeF rinnovando già da ora la propria quota associativa per il 2017.
Il pagamento potrà avvenire tramite bonifico bancario (intestato a AFeF Associazioni Feline Federate - IBAN  IT33M 08304 01800 0000 0434
3004) inserendo nella causale nome, cognome e numero di tessera e inviando copia del pagamento a tesseramento@afefonline.it


Vi rammento che per non perdere l'anzianità della tessera, il rinnovo deve essere fatto entro e non oltre il 31 gennaio prossimo.

RicordateVi inoltre che fino al 31 dicembre 2016 potrete usufruire della promozione PRESENTAUNAMICO (tutti i dettagli su nostro sito).
Se porti un Amico in AFeF (come nuovo socio, mai stato socio AFeF), il Tuo Amico, proprio perché presentato da Te, pagherà la quota associativa solo Euro 20,00 (anziché Euro 30,00) e tu avrai diritto ad uno sconto di Euro 10,00 da utilizzare per le prossime pratiche.

 

03.12.2016

DOMENICA 18 DICEMBRE ALLE ORE 12.30
Agriturismo SANT’ALESSANDRO
Via Don Giacomo Canini, 6 - 24061 – Albano Sant’Alessandro (BG)


Sono invitati i Soci, gli Amici e gli Amici degli Amici per festeggiare tutti insieme il Natale, la fine di questo magnifico anno, l’inizio di un strafantastico, spumeggiante, strepitoso, indimenticabile 2017 e …… per premiare tutti coloro che hanno raggiunto importanti traguardi con il BCA (Best Cat AFeF)*.

Come è abitudine, ci scambieremo i regali di Natale, Vi ricordo perciò che ogni persona che verrà al pranzo dovrà portare con sé un regalino (del valore di circa 10 Euro).

I pacchetti saranno raccolti all’entrata, numerati e verranno “spacchettati” prima del dolce.

Come sempre ci sarà una lotteria (assolutamente gratuita) per aggiudicarsi i cesti natalizi e golosissimi premi grandi e piccoli offerti dal Direttivo.

MENU'


Bruschette, Focacce rustiche, Frittata, Polenta Bergamasca,

Formaggio Caprini, Affettati misti …

Lasagne alle Verdure

Risotto ai funghi porcini

Brasato di Manzo con polenta

Cosciotto di maiale agli agrumi con verdure alla griglia e patate al forno

Cheese-cake e Tiramisù

Costo comprensivo di acqua vino e caffè Euro 30,00


Le iscrizioni dovranno essere comunicate a pubblicherelazioni@afefonline.it entro lunedì 12 dicembre prossimo.

Ci divertiremo come sempre moltissimo.



* tutti coloro che saranno premiati, verranno avvisati con separata email !!!! Che vinca il migliore !!!

 

31.08.2016


Cari Amici,
AFeF oltre ad avere un proprio concorso interno "BEST CAT AFeF", oltre a partecipare al "BEST CAT WCF", ha deciso di aderire al "TOP CAT", per fornirVi così la possibilità di partecipare a più concorsi.
AFeF ha deciso di partecipare al TOP CAT anche con le expo già effettuate nel 2016, (Concesio -Paderno Dugnano- Rimini e Levico), oltre che, chiaramente, con quelle future.
Sarà quindi cura dell’AFeF inserire i risultati di tutti i gatti presenti alle nostre expo, entro  la fine dell’estate, ma ATTENZIONE, per poter essere inseriti in classifica, bisogna che Voi registriate il Vostro gatto e lo convalidiate. Senza questo passaggio, anche se noi avremo inviato i risultati, il gatto non sarà presente in classifica. Vi chiediamo quindi, se volete partecipare a questo concorso, di inserire i dati del Vostro allevamento e dei Vostri gatti (potete inserire anche quelli che non  hanno partecipato a queste expo, ma che potrebbero partecipare in futuro), direttamente sul sito del TOP CAT: www.top-cat.org

Di seguito qualche indicazione per evitare di fare il lavoro più volte ;)
• Controllate che il Vostro Nominativo e il Vostro allevamento non siano già stati inseriti per precedenti cataloghi, in quel caso provvedete a modificare sistemando i dati non corretti o mancanti.
• Controllate che il nome del  Vostro gatto non sia già presente (potremmo averlo inserito noi, ma noi NON possiamo convalidare il singolo gatto) e poi procedete all’iscrizione o all’integrazione dei dati già presenti.
• Per evitare doppioni e errati calcoli, inserite il nome del gatto ESATTAMENTE come segnato sul pedigree, maiuscole e minuscole comprese;
• l’eventuale ologramma WCF va inserito dopo il numero di pedigree AFeF ( esempio:  AFeF LO 1234 WCF 012345 ).
• Il Top Cat richiede, a convalida dei dati inseriti, UNA immagine contenente ENTRAMBE le facciate del pedigree; SOLO nel caso in cui non riusciate a produrre questa immagine, e SOLO per i gatti AFeF già iscritti in expo, è possibile richiedere tale immagine a uo@afefonline.it; non abusatene.. grazie!
• Il colore, viene inserito con codice EMS; chi non avesse familiarità con questa codifica, può sempre ricercare il nome per descrizione (es. Black & White, anziché “n 09”).
• Attenzione, al momento la descrizione “Brown” non è prevista come tale, sostituitela con “Black”. Es. Brown tabby blotched , codice EMS n 22, potete inserire direttamente nel menu a tendina “n 22” oppure digitare “Black” e scegliere “Black tabby blotched”.

IMPORTANTE

Per i gatti “con bianco”, inserite la dicitura esattamente come presente sul pedigree AFeF, quindi se il gatto è bicolour, codice EMS 03, se il gatto è “con bianco” codice EMS 09.
In base alle nostre Norme Tecniche, Standard di Razza,  paragrafo 1.3.2, per le seguenti razze andrà inserito il codice EMS 09 (con bianco): Cymric, Manx, Maine Coon, Norwegian Forest Cat, Siberian cat, Turkish Angora, Cornish Rex, Devon Rex, Don Sphinx, German Rex, Highland, Japanese Bobtail, Karelian Bobtail, Kurilian Bobtail, Selkirk Rex, Scottish, Sphinx, Peterbald.
La dicitura “bicolour, van o harlequin” è riservata alle altre razze in cui il bianco è ammesso.
Tutti i gatti POINT, ad eccezione dei ragdoll, devono avere codice 09 se “con bianco”.
E’ molto importante inserire nomi e colori corretti perché saranno quelli che verranno utilizzati per le prossime expo e i prossimi cataloghi.
Il programma che nasce in lingua russa, dispone di una interfaccia in italiano, oltrechè in inglese.
Per qualsiasi dubbio o problema che possiate riscontrare nell'inserimento dati, abbiamo creato una mail dedicata infotopcat@afefonline.it alla quale risponde la sig.ra Manuela Bollati, che potrà guidarvi in caso di difficoltà.
Problemi di interesse comune potranno anche essere discussi sulle nostre pagine FB

Grazie per la collaborazione

il Direttivo AFeF


 

30.06.2016

PROMOZIONE ESTATE 2016


per ogni trascrizione di pedigree che verrà richiesta nei mesi di luglio e agosto 2016
verrà riconosciuto un buono di Euro 5,00
da utilizzare come sconto sulla prossima pratica.


Ovviamente la domanda di trascrizione
deve essere completa e contenere nella richiesta il nome della promozione: AFEF2016CP4. Le richieste inviate entro il 31 agosto 2016, ma non complete, perderanno il diritto al buono sconto.

Esempi:
una trascrizione    = 1 buono  da Euro 5,00
due trascrizioni     = 2 buoni   da Euro 5,00   = Euro 10,00
dieci trascrizioni   = 10 buoni da Euro 5,00   = Euro 50,00


I buoni sono cumulativi e potranno essere utilizzati per le nuove pratiche (non sono utilizzabili per altre trascrizioni).

 

22.04.2016

PROMOZIONE PORTAUNAMICO

Se porti un amico (non Socio AFeF) in un’expo avrai subito uno sconto di Euro 10,00 sulla Tua iscrizione e il Tuo Amico riceverà un kit-micio-expo di benvenuto. Il codice di promozione da inserire nel modulo di iscrizione è AFEF2016CP1

Quindi  2 amici = Euro 20,00
              3 amici = Euro 30,00

Sul modulo di iscrizione all’expo, l’Amico che inviterai dovrà inserire nello spazio riservato alle note:
promozione AFEF2016CP1 + invitato da …… (il Tuo nome e cognome)


PROMOZIONE PRESENTAUNAMICO

Se porti un amico in AFeF (come nuovo Socio) avrai un sconto di Euro 10,00 da utilizzare per le prossime pratiche (certificati genealogici, passaggio di proprietà, affisso – la promozione non è valida per le trascrizioni di pedigree) e il Tuo amico pagherà la quota associativa per l’anno 2016 a soli Euro 20,00. Il codice di promozione da inserire nel modulo di iscrizione è AFEF2016CP2
Sul modulo di iscrizione quale nuovo Socio, l’Amico che inviterai dovrà inserire:
promozione AFEF2016CP2 + invitato da …… (il Tuo nome e cognome)


PROMOZIONE NATINAFEF

Per il periodo dal 1 maggio al 30 agosto 2016 TUTTE LE DENUCE DI NASCITA presentate (ovviamente entro i 30 gg dalla data di nascita) saranno A COSTO ZERO. Il codice di promozione da inserire nel modulo di denuncia di nascita è AFEF2016CP3 (promozione valida per i Soci e per i non Soci).

Sul modulo della Denuncia di Nascita dovrà essere riportato a piè di pagina:
promozione AFEF2016CP3
Si ricorda che i relativi Certificati Genealogici devono essere richiesti entro i 6 mesi dalla data di nascita; nel caso in cui i suddetti certificati fossero richiesti dopo i 6 mesi, sarà addebitato il costo della denuncia di nascita precedentemente scontato.


Le promozioni nr. 1 e 2 scadranno il 31 dicembre 2016
La promozione nr. 3 è attiva dal 1 maggio al 31 agosto 2016 ed è valida sia per i Soci che per i non Soci.

 

28.01.2016


OLOGRAMMI WCF

L'ologramma WCF è un adesivo numerato che va applicato sul pedigree, e serve SOLO per la partecipazione al Best Cat WCF (un concorso organizzato dal WCF centrale).
L'AFeF rilascia gli ologrammi solo ai soci e solo per i gatti registrati al Libro Origini AFeF. Gli ologrammi possono essere acquistati solo in expo (non necessariamente a Concesio, ma anche alle prossime expo in calendario), al prezzo di € 3,00 l'uno.
E' necessario prenotare gli ologrammi per essere sicuri della disponibilità, alla mail:  segreteriagenerale@afefonline.it, indicando nome e cognome del socio e numero degli ologrammi richiesti, specificando il numero di certificato genealogico per il quale si richiede l'ologramma.
Non è necessario avere l'ologramma per partecipare alle expo, per ottenere i titoli dei gatti, per partecipare ai ring WCF, per partecipare al Campionato AFeF e  al Best Cat AFeF.

 

06.01.2016


Soci Carissimi,

Vi ricordiamo che è possibile rinnovare l'iscrizione all'Associazione entro il 31 gennaio 2016 per non perdere la propria "anzianità" e conseguente numero di tessera.
Dopo tale data, è comunque possibile iscriversi, ma come NUOVO socio.

Ricordiamo Inoltre che chi dovesse effettuare pratiche prima del 31 Gennaio 2016, per beneficiare della tariffa di socio, contestualmente all'invio della pratica dovrà inviare anche il rinnovo della quota associativa per l'anno 2016.

Il pagamento  dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario.
Inviare copia dell'avvenuto pagamento via e-mail a  tesseramento@afefonline.it  così da velocizzare l'invio del bollino da applicare alla tessera.

Di seguito sono riportati i dati per effettuare il  bonifico:

CASSA RURALE di TRENTO
Iban: IT33M0830401800000004343004

per bonifici provenienti dall'estero Codice BIC/SWIFT CCRTIT2T76A

Intestato a:  AFEF Associazioni Feline Federate

causale per i rinnovi: nome, cognome e  il numero di tessera

 

05.12.2015


Soci, Amici Carissimi e simpatizzanti AFeF
  
vorremo festeggiare con Voi il Natale in serenità e come sempre scambiarci auguri e regali … e certamente non potrà mancare la consueta “lotteria” con premi succulenti.  
  
Vi aspettiamo dunque  
  

domenica 20 dicembre alle ore 12.30  
al ristorante La Bettola a Urgnano (BG) in via Bonaita 7
 

  
Di seguito troverete il menù e anche un’alternativa per i vegetariani.  
Il costo è di Euro 28,00 – occorre ovviamente prenotarsi a pubblicherelazioni@afefonline.it entro lunedì 14 dicembre. Il pagamento dovrà avvenire prima del pranzo e sono a chiederVi la gentilezza di portare la somma esatta (per non avere problemi con i resti).  
  
Ognuno dei presenti dovrà portare con sé un piccolo regalo (di un importo massimo di Euro 10,00) così da poterci scambiare un piccolo pensiero.  



Aperitivo con cocktail alla frutta, prosecco e sfiziosità di benvenuto

Menù Salvia

Salame nostrano al coltello
Prosciutto crudo di Langhirano
Polenta di mais con funghi porcini trifolati
Bignè gratinati al gorgonzola dolce ed erbetta cipollina
Ravioloni caserecci alla polenta taragna con burro e salvia
Arista di maialino spagnolo in salsa di miele e salvia con lamelle di patate al forno
Piccole crostatine di limoncello e cioccolato
Caffè con biscottino di pasticceria e digestivo


Menù Vegetariano

Caprese con bufala
Involtini di melanzane grigliate con mozzarella filante
Ravioloni caserecci alla polenta taragna con panna e funghi
oppure
Risotto Carnaroli mantecato al timo con ristretto al Barbaresco
Verdure dell’orto  alla griglia  e Zucchine pastellate
Fresco sorbetto alla mela verde
Lamelle di patate al forno  
Piccole crostatine di limoncello e cioccolato
Caffè con biscottino di pasticceria e digestivo




Vi aspettiamo come sempre numerosi
                                                                                                                                                      
Il Direttivo

 


04.11.2015

Seminario sul primo soccorso in allevamento patrocinato anche da AFeF

 

12.09.2015


PREMIAZIONE CAMPIONI DEL MONDO

AFeF ha deciso di premiare con pergamena gratuita, in occasione della nostra prima expo dopo il Riconoscimento Ministeriale, i Campioni del Mondo interi e neutri (con Certificato Genealogico AFeF e con Titolo registrato all' Ufficio Titoli AFeF,) presenti e iscritti all'expo di Malpensa.
Saranno premiati i gatti che hanno conseguito i titoli negli anni scorsi e fino al 30 settembre 2015, nelle giornate di Sabato 31 Ottobre e Domenica 1 Novembre 2015, sul palco dal Presidente Dott. Paolo Veneziani, con pergamena personalizzata con foto.
E' sicuramente più bello se un Campione del Mondo viene premiato in expo.
Chi fosse interessato invii una foto del gatto, assieme all'iscrizione a malpensa@afefonline.it
E comunque possibile ricevere la pergamena a Malpensa anche per i gatti che non partecipano  all'expo, pagando la relativa quota per il diploma (€ 15), in quel caso copia del bonifico e relativi dati con foto vanno inviati al nostro ufficio titoli  alla mail  ufficiotitoli@afefonline.it
Tutti i gatti che richiedono la pergamena verranno inseriti permanentemente, nella Hall of Fame, del sito dell' Associazione.

 

25.06.2015

COMUNICAZIONE WCF DEL 23.06.2015


Clicca sull'immagine per visualizzarla



TRADUZIONE

Esposizioni in Italia

Signori Presidenti,

La signora Hackmann mi ha chiesto di farvi pervenire questa e-mail dopo che il Board WCF  ha chiesto un parere legale. Il nostro consulente legale  ha stabilito che il consiglio d'amministrazione del WCF  può inviare una lettera ufficiale direttamente in lingua tedesca.
Queste di seguito le informazioni che abbiamo ricevuto dal nostro legale:

E' corretto che i club  WCF Italiani possano richiedere le licenze per le expo secondo i termini e le regole dello statuto del  WCF.
Tutti i certificati e i titoli ottenuti in tali expo sono riconosciuti in tutto il mondo secondo le regole applicate dal WCF e dai suoi membri.

Un' eccezione al riconoscimento di tali titoli è però valido per il club WCF-IT 0175 AFeF e per i loro sub-club.

Dal momento del riconoscimento dell' AFeF da parte del Ministero delle Politiche Agricole,  loro possono, a causa della situazione giuridica attuale in Italia, non accettare più i certificati di esposizioni non considerate legali.

Questa norma è in linea con lo statuto del WCF, ai sensi dell'articolo 3 del suddetto statuto che garantisce il rispetto dei requisiti dettati dalle legge nazionali (autodeterminazione).

Per tutti gli altri club in Italia nulla  varia per ciò che riguarda il WCF.

È ancora possibile presentare domanda per la registrazione dei titoli e per organizzare expo, con la limitazione sopra esposta che questi non sono autorizzati o riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole italiano.

Tuttavia, vi è la possibilità di legalizzare  le expo dei vostri club.

Per rendere questo possibile, cari Presidenti, si deve contattare l' AFeF.

Il Comitato esecutivo della AFeF indicherà i requisiti giuridici imposti dal Ministero delle Politiche Agricole italiano e potrà aiutare i vostri club ad evitare problemi con il Ministero.

Si prega, in questo senso di contattare il Direttivo AFEF se desiderate che le la vostre esposizioni possano essere legalizzate anche dalla legge italiana

Auguriamo un pieno successo al vostro club.

Cordiali saluti

 

10.05.2015


Aggiornato il decalogo del Libro Genealogico in base al DISCIPLINARE  e le Norme Tecniche

 

30.04.2015


Sono stati inseriti il DISCIPLINARE e le Norme Tecniche

 

02.04.2015


La CTC ha deliberato che, per quanto riguarda le expo italiane non AFeF che si sono svolte dopo il 17 dicembre 2014, data del nostro riconoscimento, l'AFeF può ritenere validi solo i titoli ottenuti in manifestazioni nelle quali erano presenti, in qualità di giudici, il Presidente AFeF e/o il Presidente del libro Origini AFeF, assieme ad un rappresentante del CD AFeF che svolgeva il solo controllo di supervisore alle attività della Segreteria.

Le expo italiane valide per la registrazione dei titoli in AFeF sono quindi:

Camaiore 24-25 gennaio 2015
Arezzo 21-22 febbraio 2015
Calenzano 14-15 marzo 2015
Gattinara 28-29 marzo 2015


Per il prossimo futuro, valendo ancora le stesse regole, l'AFeF, riterrà validi e quindi registrerà i titoli ottenuti all'expo AFI di Esine in data 25-26 aprile 2015.
Sarà nostra cura aggiornarvi tempestivamente sulle expo future che, nel rispetto di tale normativa, saranno ritenute valide per la registrazione in AFeF dei titoli ottenuti.
Prossimamente pubblicheremo le Norme Tecniche in vigore sul sito della nostra Associazione.

 

01.04.2015


Aggiornata la pagina delle tariffe

 

16.05.2014

L'AFeF ha vinto il ricorso al T.A.R.
per saperne di più leggi il comunicato

 

23.06.2012


Il giorno 23 giugno 2012 a Milano il WCF ha riunito le Associazioni italiane aderenti per discutere la posizione del WCF Italia.
Erano presenti all'incontro, così come legittimate dal rappresentante del Board WCF, Andreas Moebius, le seguenti associazioni: AFeF, AFI, AGI, FIAF e Serenissima.
Alla chiusura della riunione le associazioni ancora presenti (AFeF, AFI e Serenissima) hanno siglato la seguente risoluzione: I presenti club al meeting convocato a Milano in data 23/06/12 dal Board WCF non confermano la legittimità del WCF Italia e decidono all'unanimità' della insussistenza del medesimo.

 

04.06.2012

L'AFeF ha ottenuto la PERSONALITA' GIURIDICA
per saperne di più leggi il comunicato

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu