VADEMECUM LIBRO ORIGINI - AFeF Associazioni Feline Federate

Vai ai contenuti

Menu principale:

LIBRO GENEALOGICO

VADEMECUM LIBRO ORIGINI

Posto che il Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza AFeF regola il funzionamento del Libro Genealogico e che quindi va letto con attenzione per conoscerne le regole, vorrei puntualizzare alcuni punti generali da seguire nella richiesta delle pratiche all’Ufficio Operativo, anche alla luce delle differenze importanti introdotte, su richiesta del MIPAAF, con il recente Decreto di approvazione delle Norme tecniche.
Questo breve vademecum NON sostituisce in alcun modo l’intero Disciplinare di cui avete sottoscritto di essere a conoscenza quando vi siete associati.

Principali novità introdotte con il nuovo riconoscimento 2017.

1) Viene introdotto l’obbligo di affisso dalla terza cucciolata in poi per Socio/Non Socio
2) Viene introdotta la differenziazione di trattamento per gatti nati all’estero e registrati in club WCF oppure no,  e gatti nati in Italia e,  per questi ultimi, per gatti registrati in Associazioni autorizzate dal MIPAAF oppure no.

IN PARTICOLARE


Soggetti nati all’estero e provenienti da Associazioni facenti parte della World Cat Federation (WCF)

I gatti saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relativo alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta.

Soggetti nati all’estero e provenienti da Associazioni NON facenti parte della World Cat Federation (WCF)

I gatti saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relativo alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,
b) Superamento della CCS dopo il 4° mese di età  (conformità agli standard previsti dall’Allegato A da parte di un esperto abilitato, membro del Corpo degli esperti) .

Soggetti nati ed allevati in Italia e registrati presso Associazioni che detengono Libri Genealogici autorizzati dal MIPAAF.

I gatti saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relativo alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,
b) Superamento della CCS dopo il 4° mese di età.

La verifica di conformità allo standard sarà abolita dopo la fase di armonizzazione delle Norme Tecniche delle diverse Associazioni autorizzate dal MIPAAF.

Soggetti nati in Italia e provenienti da Associazioni che NON detengono Libri Genealogici autorizzati dal MIPAAF.

I gatti saranno iscritti al Libro Genealogico corrispondente dopo:
a) Controllo documentale da parte dell’UC relativo alla coerenza formale e tecnica della genealogia prodotta,
b) Superamento della CCS dopo il 4° mese di età.
c) Produzione dei test di parentela dei genitori che saranno richiesti a campione dall’UC, secondo una modalità random prodotta automaticamente dal sistema operativo, ogni mese . La percentuale di campionatura sarà del 20%. Il test di parentela va effettuato su soggetti microchippati, con referto positivo riportante i numeri di microchip relativi.
.
3) Per agevolare i soci abbiamo messo a punto una serie di convenzioni i cui riferimenti potete trovare sul nostro sito e i cui estremi Vi verranno inviati via mail. Per l’accordo con la Genindexe potete contattare direttamente l’Ufficio operativo su uo@afefonline.it , per gli altri contattate direttamente la Segreteria Generale su segreteriagenerale@afefonline.it
4) Le CCS vanno effettuate preferibilmente in expo, in alternativa potranno essere effettuate anche in sede o a domicilio. Inizialmente verranno previste, per smaltire l’accumulo, due giornate una a Trento e una presso la sede operativa
5) I pedigree da trascrivere dovranno essere accompagnati da un transfer registrato presso l’associazione di origine; in caso contrario verrà richiesto il pagamento anche del passaggio di proprietà, oltre alla solita documentazione. Vi ricordiamo che la richiesta di pedigree dei cuccioli AFeF comprende anche il relativo passaggio di proprietà, se effettuato contestualmente alla richiesta stessa.
6) Alle nostre esposizioni potranno partecipare SOLO gatti registrati presso un LG autorizzato dal MIPAAF, se nati in Italia o di proprietari italiani. La richiesta di trascrizione va inviata almeno una settimana prima della chiusura delle iscrizioni per l’expo.
7) I titoli ANFI ottenuti dopo l’approvazione delle Norme Tecniche (data)  NON verranno più ritenuti validi, in quanto l’ANFI non ha accettato il riconoscimento reciproco. I titoli ENFI al momento sono invece validi, purchè ottenuti in expo organizzate NON  in concomitanza con esposizioni AFeF distanti meno di 500 km in linea d’aria,
8) I maschi riproduttori ANFI ed ENFI vanno comunque trascritti anche in AFeF, visto che le due associazioni non hanno accettato il concetto di reciprocità
9) Le femmine riproduttrici non potranno iscrivere le proprie cucciolate a diversi Libri origini, ma solo ad uno, che potrà essere cambiato previa comunicazione al LG originario.
10) Le regole riguardanti l’affisso obbligatorio dalla terza cucciolata in poi, il numero di cucciolate (tre in 24 mesi) per fattrice e l’età minima di riproduzione (un anno al parto) valgono trasversalmente tra le associazioni autorizzate che si sono accordate per un passaggio di dati in tal senso.

Operatività.

Le pratiche sono davvero tante, seguire le regole significa poter guadagnare tempo, TUTTI.

Ricordo che le pratiche incomplete non verranno evase e che, dopo dodici mesi di “sospensione”, verranno archiviate definitivamente.
L’Ufficio Operativo invierà una mail con la richiesta dei documenti mancanti e un successivo sollecito, dopodiché non verranno inviate  ulteriori mail.
Nel caso dobbiate effettuare una denuncia di nascita per riproduttori per i quali fosse già stata chiesta la trascrizione, ma per i quali non vi fosse ancora arrivato il Certificato Genealogico, potete mettere “AfeF in corso” nel campo del n. di registrazione.

Le priorità nell’espletamento delle pratiche sono le seguenti, tenetene conto per i tempi di attesa (i tempi sono indicativi e si riferiscono a pratiche complete di tutti i dati) A REGIME (ora abbiamo parecchio arretrato):

1) Denunce di nascita (evase in 2-3 gg lavorativi)
2) Richiesta certificati genealogici per i nuovi nati (evasi in 10-12 gg lavorativi)
3) Transfer di gatti già registrati presso il LG (evasi in 7  gg lavorativi)
4) Trascrizioni di gatti con denuncia di nascita/monta in corso (evasi in 12-15 gg lavorativi)
5) Trascrizioni

Vi ricordo che i pedigree vanno richiesti obbligatoriamente per tutti i cuccioli denunciati, compresi quelli che dovessero malauguratamente morire dopo i tre mesi (per il dettaglio vedere le NT).

Per tutto il pregresso stiamo evadendo le pratiche in ordine di pagamento delle stesse.

Fate in modo di avere i test genetici obbligatori pronti entro i sei mesi di età dei cuccioli per non incorrere nell’aumento di tariffa.

Non verranno accettate pratiche senza copia del pagamento.

Ogni volta che un gatto riproduttore, maschio o femmina che sia, venga per una ragione qualsiasi (con la sola esclusione delle monte) spostato dalla residenza del proprietario, deve esserne data comunicazione al Libro Origini entro venti giorni tramite apposito modulo..

I gatti riproduttori devono essere iscritti al Libro Origini dell'AFeF e devono essere microchippati (ossia devono avere il microchip INSERITO).
Le denunce di nascita devono riportare il n. di microchip di entrambi i genitori. Se uno dei genitori non è chippato la denuncia di nascita resta in sospeso fino a quando non perviene il n. di microchip del genitore e la denuncia incompleta viene considerata non effettuata (tenetene conto per la tempistica e le tariffe)

Il Proprietario è tenuto a comunicare all'UC la variazione dello stato fisiologico riproduttivo (allegando copia della dichiarazione del veterinario) dei soggetti di sua proprietà, entro un mese dalla data di variazione tramite apposito modulo predisposto dall’UC.

Il Proprietario è tenuto a comunicare all'UC il decesso (allegando copia del certificato del veterinario), il furto o lo smarrimento (allegando copia della denuncia alle Autorità o  autocertificazione) dei soggetti iscritti ai vari Libri, con semplice autocertificazione, entro un mese dalla data di avvenimento del fatto tramite apposito modulo predisposto dall’UC.

I test genetici obbligatori effettuati dopo il 1° gennaio 2012 devono riportare il numero di microchip del gatto.

Prima di effettuare ogni pagamento, controllate sul sito gli importi relativi ad ogni pratica. Importi che sono diversificati per Socio con affisso, Socio senza affisso, Non Socio con o senza Affisso. Indicate sempre la causale del versamento (iscrizione, denuncia di nascita cucciolata di … , richiesta di pedigree cucciolata di . ., trascrizione di  …, passaggio di proprietà di …).

Utilizzate esclusivamente i moduli presenti sul sito o inviati dall’Ufficio Operativo.
Se possibile compilate i moduli col computer o comunque in stampatello. In caso di errore nella trascrizione di nominativi da moduli scritti a mano, il costo della ristampa sarà a carico del richiedente.

Se avete inserito un microchip ai cuccioli prima della richiesta dei pedigree, siete pregati di far avere all’Ufficio Operativo una dichiarazione del veterinario che ha effettuato tale inserimento, riportante il nuovo numero di microchip o la copia del libretto con la fustella; in merito all’obbligatorietà dell’jnserimento e/o della registrazione all’anagrafe dei microchip consultate il Regolamento della Vostra Regione presso la Vostra ASL. Nelle regioni in cui è già in vigore l’accordo Stato-Regioni riguardo alla microchippatura dei gatti, il microchip è obbligatorio per ogni gatto (anche non di razza) che lasci la casa in cui è nato. L’AFeF si limiterà ad inserire in archivio i dati del microchip, ma NON entrerà nel merito della loro obbligatorietà, se non per i gatti riproduttori o da sottoporre a test genetico.

In caso di errore nella determinazione del sesso di una cucciolata, bisognerà far pervenire al più presto un certificato del veterinario che attesti il sesso di tutti i cuccioli che compongono la cucciolata, non solo del singolo gattino.

In  caso di ristampa di un  pedigree per un qualsiasi motivo, il nuovo pedigree verrà inviato solo dopo la consegna dell’originale “sbagliato”.

Verranno riportati sui pedigree solo i risultati dei  test sul DNA certificati per quella razza e previsti obbligatoriamente dalle nostre Norme Tecniche. (es. è inutile inviare un test PKD per un siberiano per cui non esiste test certificato)

L'eventuale clausola “Not for Breed” può essere utilizzata solo secondo regole ben precise.
Una volta emesso il pedigree, la clausola NFB NON potrà più essere tolta.

L’ok definitivo per l'ottenimento dell'affisso deve essere dato dal WCF centrale. Questo può impiegare anche un mese per una risposta. Fino ad ottenimento del via libera definitivo, tutte le pratiche LG potranno essere pagate a quota “con affisso”, ma i pedigree verranno emessi SENZA affisso.

Quando inviate la scansione di un documento accertatevi che sia ben leggibile anche una volta stampato e che sia su sfondo chiaro.
Non vengono più accettate fotografie di documenti, in quanto perlopiù risultano non sufficientemente leggibili.
Esistono diverse applicazioni che permettono di trasformare in PDF le foto scattate col cellulare.

Se non potete inviare una scansione, inviate una fotocopia in una busta semplice all’indirizzo della sede operativa che è riportato sul sito.
AFeF, Via Ca’ Andreane 3 – 24030 Corna Imagna (Bg)

Le denunce di nascita vanno inviate e pagate entro i 30 gg per poter avere la tariffa base (se il pagamento o  l’invio del modulo vengono effettuati dopo, va considerata la tariffa superiore).

Se volete comunicare con l’Ufficio Operativo utilizzate ESCLUSIVAMENTE gli indirizzi e-mail e i numeri dell’Ufficio Operativo presenti sul sito.

TUTTE le pratiche relative al Libro Origini vanno inviate ESCLUSIVAMENTE a uo@afefonline.it

Vi ringrazio per l’attenzione 


Eleonora Ruggiero - Presidente Libro Origini AFeF


PROSSIMA ESPOSIZIONE


ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA
OVADA (AL)
28 - 29 OTTOBRE 2017



CLICCA SULLA LOCANDINA PER
VISUALIZZARE IL CALENDARIO EXPO

INFORMATIVA POLICY

Cliccando qui è possibile visionare l'informativa resa ai sensi dell'art.13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di trattamento dei dati personali" a coloro che interagiscono con i servizi web, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo www.afefonline.it, corrispondente alla pagine iniziale del sito ufficiale delle Associazioni Feline Federate.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu